Il cammino dell'anno

Nell’ultimo anno abbiamo riscoperto il valore della fisicità. Obbligati al distanziamento, il viso, coperto dalla mascherina, abbiamo concentrato gran parte della nostra comunicazione sugli occhi, affidando ai nostri sguardi dei gesti che non potevamo più fare. Lo abbiamo imparato tenendo gli occhi fissi su Gesù e sulla sua vita.

Guardandoci negli occhi, Gesù stabilisce, con ciascuno, una relazione personale, esclusiva. Il suo è uno sguardo accogliente, tenero e misericordioso, che non condanna o decreta fallimenti, perchè, pur con il proprio carico di fragilità e insicurezze, ognuno di noi è sempre prezioso agli occhi di Dio.

Se vuoi conoscere meglio il percorso di quest’anno guarda il video di presentazione (durata di 3 minuti)